E tutte vissero felici e contente

Ma chi l’ha detto che le principesse o le eroine delle favole hanno bisogno di principi o salvatori? Sanno cavarsela benissimo da sole! Emma Dante racconta, a modo suo, le grandi favole con cui siamo cresciuti affrontando temi importanti come gli stereotipi del maschile e del femminile, la necessità dell’umiltà, il dolore, l’ingiustizia e la forza necessaria per essere se stessi. Rosaspina, Biancaneve, Anastasia, Genoveffa, Cenerentola e ben due Cappuccetto Rosso affrontano le loro storie con un piglio diverso, i cattivi non possono essere eroi, non sempre si può perdonare il male subito e, soprattutto, bisogna sempre impegnarsi per avere un lieto fine.
Una rilettura visionaria delle favole più conosciute riscritte dalla drammaturga e regista Emma Dante e illustrate da Maria Cristina Costa.
Età di lettura: da 8 anni.

Acquista su Ibs
Acquista su Amazon

Emma Dante

Emma Dante è nata a Palermo nel 1967. Drammaturga e regista, si è diplomata nel 1990 all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma. Nel 1999 costituisce a Palermo la compagnia Sud Costa Occidentale con la quale ottiene numerosi riconoscimenti. I suoi spettacoli sono stati messi in scena nei più importanti teatri italiani e internazionali. Ha pubblicato Carnezzeria. Trilogia della famiglia siciliana con una prefazione di Andrea Camilleri (2007), il romanzo via Castellana Bandiera (2008), vincitore del premio Vittorini e del Super Vittorini 2009, dal quale trae l’omonimo film presentato alla 70° edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il suo secondo romanzo Trilogia degli occhiali è stato pubblicato nel 2011. Il suo secondo film Le sorelle Macaluso è stato presentato alla 77° mostra del cinema di Venezia.