Accordi eretici

A cura di Bruno Bigoni e Romano Giuffrida.

“Lei è davvero uno chansonnier, vale a dire un artista della chanson. La sua poesia, poiché la sua poesia c’è, si manifesta nei modi del canto e non in altro; la sua musica, poiché la sua musica c’è, si accende e si espande nei ritmi della sua canzone e non altrimenti.”
Lettera di Mario Luzi a Fabrizio De André

Accordi eretici è la prima monografia dedicata a Fabrizio De André a esplorare in modo organico le componenti culturali, poetiche e musicali che hanno segnato il suo universo artistico e il suo successo. Le canzoni di Faber sono lo sguardo di un intellettuale sul mondo in divenire, raccontano i cambiamenti della società italiana, accompagnano o anticipano le sue rivoluzioni. Ma sono anche parole in versi, frammenti di un discorso letterario che non conosce confini di genere e di epoca per indagare il mistero dell’altro, sia esso in Dante o a Spoon River, alla corte di un re o tra i peccatori. Il canzoniere di De André, infine, non esisterebbe se non prendesse forma nei “paesaggi musicali” delle sue composizioni e nelle intuizioni interpretative che le hanno rese immortali.
Un viaggio nell’officina creativa di un grande artista illuminato dai suoi manoscritti, alcuni presentati per la prima volta in questa edizione: appunti, testi di canzoni, pensieri che arricchiscono l’opera in divenire di Fabrizio De André.
Testi di Ezio Alberione, Bruno Bigoni, Fulvio De Giorgi, Franco Fabbri, Umberto Fiori, Dori Ghezzi, Romano Giuffrida, Mario Luzi, Liana Nissim, Luigi Pestalozza.

Acquista su Amazon
Acquista su Ibs
Acquista eBook nel nostro negozio online
Acquista eBook su Kobo

Romano Giuffrida

Romano Giuffrida (Roma 1955) è pubblicista e autore di documentari radiofonici a carattere storico e sociologico. Dal 1979 è collaboratore della Radio Svizzera di lingua italiana. Ha pubblicato Maledetti compagni vi amerò. La sinistra nelle parole dei protagonisti degli ultimi vent’anni di conflitto (1993), Io accuso! Requisitoria di un immigrato ex clandestino contro l’Occidente (1996), De André: gli occhi della memoria (2002; ristampato con il titolo De André: che bella compagnia, 2014), Andate e ritorni, conversazioni tra passato presente e futuro con Tonino Loris Paroli (con Giovanna Panigadi, 2009). Nel 1999 collabora con il regista Bruno Bigoni alla realizzazione del documentario Faber.

Bruno Bigoni

Bruno Bigoni (Milano 1950). Nel 1972 è tra i soci fondatori del Teatro dell’Elfo con cui lavora per anni come attore. Dal 1979 si occupa di regia cinematografica e televisiva. Nel corso degli anni ha realizzato numerosi film e documentari, tra cui nel 1999 Faber (in collaborazione con Romano Giuffrida). Dal 1987 si dedica con sempre maggiore attenzione al cinema del reale. Da sempre alterna la sua attività di regista con l’insegnamento e la formazione. Dal 2002 è docente a contratto presso l’Università IULM di Milano nel corso di Laurea in Cinema Tv e New Media.

Fondazione Fabrizio De André Onlus

La Fondazione Fabrizio De André Onlus segue un’eredità importante operando dal 2001 in ambito editoriale, artistico e culturale. “Ebbi ben presto abbastanza chiaro che il mio lavoro doveva camminare su due binari: l’ansia per una giustizia sociale che ancora non esiste e l’illusione di poter partecipare, in qualche modo, a un cambiamento del mondo. La seconda si è sbriciolata ben presto, la prima rimane.” Fabrizio De André